Soci fondatori
e promotori






LA GOVERNANCE

Organi della Fondazione, ai sensi dell’art. 15 dello Statuto sono:

Il Consiglio di amministrazione si compone da due componenti nominati dai soci fondatori promotori, due componenti sono nominati a maggioranza dai fondatori e tre componenti sono eletti dal collegio dei partecipanti.
Da novembre 2014 il nuovo CdA è così composto:

Come previsto dallo Statuto, art.16, i componenti del CdA “prestano la loro attività gratuitamente e sono rieleggibili”.


Il Collegio dei Partecipanti, organo consultivo composto dai soci partecipanti alla Fondazione, ai sensi dell’art.20 dello Statuto, :

Al Collegio dei Partecipanti viene illustrato il bilancio consuntivo approvato dal Consiglio di gestione, con indicazione analitica dell'impiego delle risorse della Fondazione ed illustrazione della relazione accompagnatoria.”


Il Collegio dei Revisori:

Ai sensi dell’art. 21 dello Statuto, il Collegio dei Revisori è stato così composto e nominato:

Tutti assumono l’incarico a titolo non oneroso per la Fondazione


I Comitati delle famiglie (Statuto, art. 22) non sono un organo della Fondazione ma sono stati inseriti nello statuto proprio per dare forza e luoghi riconosciuti per valorizzare la partecipazione.

“Al fine di promuovere la partecipazione attiva ed il coinvolgimento dei familiari e delle associazioni interessate, potrà essere istituito per ogni centro/progetto un Comitato per il Coordinamento ed il controllo del Servizio con la finalità principale di garantire la qualità della vita delle persone con disabilità.
Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione provvederà ad adottare apposito regolamento per disciplinarne il funzionamento”.

Per garantire la gestione, l’operatività e il buon andamento dell’attività della fondazione è stata disposta l’assunzione, dal mese di settembre 2011, di un Direttore (come disposto dall’art. 23 dello statuto), individuando nella persona di Barbara Cavandoli tale funzione.

E’ stata resa operativa la sede di Via del Padule, 34 a Scandicci e attivate tutte le competenze e professionalità necessarie allo svolgimento delle attività ordinarie della fondazione. La sede è concessa in comodato gratuito dal Comune di Scandicci ed è stata arredata tramite donazioni di imprese ed aziende.

Dal settembre 2011 la Fondazione è operativa e nel frattempo ha ottenuto, in data 8 giugno 2012, l'iscrizione al Registro Regionale delle persone giuridiche private (iscrizione n.835 dell’8 giugno 2012)

Nell'agosto del 2013 è stata acquisita la qualifica di onlus.